DA

 


LE DANZATRICI en plein air
nasce nell'alveo delle azioni di programmazione, produzione e 
promozione della danza, che Menhir ha intrapreso da lungo tempo sul territorio di Ruvo di Puglia, un distretto archeologico magno-greco fra i più ricchi e importanti al mondo. Il festival s'ispira al celebre affresco tombale de "Le danzatrici di Ruvo di Puglia", custodito presso il Museo Archeologico di Napoli.

 

L’idea muove da uno slancio d’immaginazione che sbalza dall’affresco le donne ammantate per vederle danzare libere negli spazi espositivi del museo e negli spazi urbani. Seguendo questa suggestione, il festival svilupperà un continuum di azioni abitative degli spazi del polo museale cittadino, degli attrattori culturali e di una serie di spazi urbani di Ruvo di Puglia. LE DANZATRICI en plein air svilupperà un'ampia riflessione dedicata all'archeologia della danza, intesa come indagine antropologica sull'origine del gesto, sulle stratificazioni e sedimentazioni di memorie, retaggi culturali ed esperienze che in una dimensione personale o collettiva lo influenzano e modellano. La riflessione sarà declinata su tre ambiti di ricerca: TERRITORIO, COMUNITÀ e RELAZIONI.

Il focus del festival si concentrerà quindi su quelle esperienze artistiche animate da un forte interesse per l'orizzonte storico e culturale mediterraneo, le mitologie antiche e contemporanee, le comunità, lo studio dei fenomeni politici e sociali, la relazione con il paesaggio urbano e lo studio delle risorse organiche del movimento (peso, respiro, sguardo, spazio e relazione). La dicitura en plein air non indica soltanto la mera collocazione delle performance o di altre attività del festival in spazi non convenzionali all'aperto, ma insiste sulla dimensione di apertura al territorio e dialogo con le sue comunità, le architetture, gli spazi pubblici e la luce naturale. L'intento è cioè quello di portare la danza nella città e negli spazi dei musei, per creare cortocircuiti sociali e culturali, innovare la fruizione culturale del territorio, intercettare fasce di pubblico sempre nuove e attrarre nuovi flussi legati al turismo culturale e consapevole. 


In questo particolare frangente storico LE 
DANZATRICI en plein air si propone come chiamata a raccolta della comunità intorno all'antico fuoco dell'arte e della danza, affinché nel corpo si torni a riconoscere uno strumento inalienabile d'identità, coesione e rinascita. Il festival si svolgerà nella prima metà di Luglio e, intorno alla programmazione degli spettacoli, articolerà un choros di azioni di produzione, co-produzione, sensibilizzazione e promozione.

 

 

 

 


TRAILER 1 EDIZIONE 2021

 



TRAILER 2 EDIZIONE 2021